Evitare Errori 404 su WordPress

Errori 404 e WordPress: risolvili in automatico

Gli errori 404 sono uno dei peggiori incubi di qualsiasi webmaster.

Pensa al povero lettore che si aspetta di trovare il contenuto tanto desiderato, e che invece si ritrova una pagina (può o meno curata) che gli dice che non c’è.

Bello vero?

Immagina di aprire un cassetto per prendere una maglietta, ma trovi un bel foglietto con su scritto questo:

Errore 404. L’indumento richiesto è stato spostato o non esiste

…bella idea per uno scherzo eh!

In questo articolo vedremo un modo tanto semplice quanto geniale per correggere gli errori 404 automaticamente.

Esatto, nessuna direttiva htaccess. Niente. Utilizzeremo solo un plugin che eseguirà tutto il lavoro sporco in modo intelligente, e senza rallentare il sito.

Perchè Correggere gli Errori 404?

Ovviamente se l’utente scrive un URL inesistente, non c’è motivo di doversi preoccupare dell’errore 404.

Se, invece, l’URL appare sui motori di ricerca o su altri siti, è un bel problema da risolvere subito.

Perchè dici subito?

  • Google tiene molto alla qualità dei risultati di ricerca, quindi penalizzerà le tue pagine che ritornano lo Status Code 404 (Not Found);
  • Altri webmaster possono giustamente decidere di rimuovere il link alla tua risorsa, se vedono che non esiste più;
  • Non vogliamo perdere altro traffico.

I link che puntano a risorse non esistenti, sono anche chiamati Link Rotti.

Come faccio a Riparare i Link Rotti?

Essenzialmente, ti basta definire un redirect 301 per ogni URL errato da ridirezionare verso l’unico URL canonico (quello giusto).

Questa operazione è quella che vogliamo evitare, e consiste nell’aggiungere direttive come queste nel file .htaccess:

Redirect 301 /vecchio-sbagliato-permalink /nuovo-bel-permalink-profumato

301 è lo Status Code che indica Moved Permanently.

Visto che noi non vogliamo scrivere una direttiva per ogni URL, ci affideremo a Permalink Finder, un plugin per WordPress che ridirezionerà automaticamente i permalink non validi, verso quelli giusti.

E come fa questo plugin a farlo?

Tra poco saprai come dimenticarti degli errori 404 su WordPress.
Prima di andare avanti, ti chiedo solo di lasciarmi un +1 😉

Il funzionamento di Permalink Finder è semplice:

Redirect Vecchi Permalink per Evitare Errori 404 - WordPress

  1. WordPress richiede una risorsa, ma con permalink sbagliato;
  2. Permalink Finder rileva l’imminente errore 404 e lo blocca;
  3. A questo punto confronta il permalink con quello di tutte le altre risorse del sito;
  4. E ridireziona verso quello più simile.

Così semplice che ti senti quasi deluso, vero?

E se ti dicessi che solamente con questo plugin, mantengo ancora il traffico proveniente dai vecchi referral che puntano agli URL brutti dei tempi in cui utilizzavo Joomla su un dominio di terzo livello?

Fico. E pensa che prima i miei permalink potevano essere qualcosa come /articoli/4-web/6-seo/144-evitare-errori-404-con-wordpress.

Sul vecchio dominio ho impostato un redirect 301 che punta qui, mantenendo la stessa struttura dell’URL dopo fortyzone.it/.

Una volta giunti qui, è Permalink Finder che si occupa di ridirezionare i permalink correttamente.

Quasi tutti i miei articoli più vecchi sono ridirezionati da Permalink Finder 🙂

Le Opzioni di Permalink Finder

Questo plugin ci mette anche a disposizione una bella pagina per modificare le sue impostazioni.

Possiamo impostare i criteri su cui Permalink Finder si basa per scegliere il permalink più adatto.

Quelli più significativi sono:

  • Numero minimo di parole uguali tra i permalink per essere presi in considerazione;
  • Status Code del redirect (301, 302, 303, 307);
  • Esclusione di parole più piccole di 2 caratteri;
  • Esclusione di numeri dal confronto;
  • Ricerca di parole che comprendono altre parole (es. foglia in fogliame; scienza in conoscienza; esclusiva in esclusivamente; …);
  • Ricerca metafonica (parole smili fonicamente);

In più permette di tenere traccia di tutte le pagine ridirezionate ed eventuali errori impossibili da gestire.

Due Parole sull’Età del Plugin

Da come puoi vedere dal repository di WordPress, Permalink Finder è stato aggiornato l’ultima volta nel 2013.

Nonostante questo è ancora perfettamente funzionante sulle recenti versioni di WordPress, PHP e MySQL, e non è nota nessuna falla di sicurezza.

Inoltre è l’unico plugin per ridirezionare automaticamente i vecchi permalink con i nuovi. Non ha alcun rivale.

Mi prenderò cura di segnalare qualsiasi notizia su questo plugin in questo articolo. Gli iscritti alla newsletter la riceveranno immediatamente.

In Conclusione

Io credo nell’arte. Per me l’arte è vasta e qualsiasi cosa è arte.

Tu, ad esempio, sei un’opera d’arte.

Si, hai le tue idee, principi, credenze, abitudini ecc.

Tutto quello che fai è in linea con quanto appena detto.

[bctt tweet=”Ciò che sei, e ciò che fai, è Arte.”]

L’autore di questo plugin, Keith P. Graham, è anche lui arte e artista assieme, e Permalink Finder è una delle sue opere d’arte.

Tu, artista, fai un’altra opera d’arte lasciandomi un +1 😉


Come gestivi i link rotti su WordPress? Hai già usato Permalink Finder? Sicuramente ti sei trovato bene.

Che ne dici di dirci la tua con un commento?

Davide

Fondatore ed Autore at FortyZone
Diplomato nel 2015 in Informatica. Studio Informatica alla Sapienza di Roma. Ho diversi interessi e passioni, tra cui musica, cinema, sviluppo software e web, SEO e digital marketing. Ah, suono il basso.