Impostare Font Predefiniti in Google Docs

Google Docs: Impostare Font Predefiniti (in 30 secondi)

Arial a 11pt?

Si, è bello, ma non piace a tutti.

Ad esempio, a noi due non piace tanto, e cerchiamo un modo per cambiarlo.

Visto che siamo molto fortunati, Google Docs ci permette di farlo.

In sostanza possiamo definire delle combinazioni di stile predefinite, che verranno caricate per ogni documento.

Questo significa che oltre al font, possiamo definire altri parametri, come le impostazioni dei paragrafi, l’orientamento, ecc. Tutto questo, con lo stesso metodo.

Ora per semplicità imposteremo un font predefinito per i paragrafi.
La procedura per gli altri elementi del documento è identica, e dopo scopriremo perchè.

Bene, cominciamo.

Impostare Font Predefiniti in Google Docs

Sinceramente: non è proprio così intuitivo, ma si riduce a tre semplici operazioni:

  1. Formattare un paragrafo;
  2. Applicare la formattazione a tutto il documento;
  3. Salvare lo stile come predefinito.

Ora vediamo al volo l’esecuzione.

1) Formattiamo un Paragrafo

Selezioniamo un paragrafo qualsiasi, e formattiamolo come vogliamo, tramite il menù dello stile.

Menu di selezione font in Google Docs

Ora dobbiamo applicare questo stile per tutti gli altri paragrafi del documento.
Per farlo passiamo al punto successivo.

2) Applichiamo lo Stile a Tutto il Documento

Sempre dal menù dello stile, selezioniamo:

  1. Testo normale;
  2. La freccia alla destra della voce di menù Testo normale;
  3. Aggiorna “Testo normale” per farlo coincidere.

Tasto "Aggiorna per far coincidere" in Google Docs

Bene. Ora vedremo che lo stile che avevamo definito, verrà applicato a tutti i paragrafi del documento.

A questo punto è fatta. Ci rimane solo l’ultimo passo.

3) Salvare lo Stile come Predefinito

È divertente. Dal menù superiore, selezioniamo:

  1. Formato;
  2. Stili paragrafo;
  3. Opzioni;
  4. Salva come stili predefiniti.

Istruzioni per salvare gli stili predefiniti in Google Docs

Fatto 🙂

In alto ci comparirà il messaggino di Google Docs con lo sfondo giallo, che ci avverte che lo stile è stato salvato.

Ora, quando creeremo un nuovo Google Doc, ci troveremo automaticamente lo stile che abbiamo definito.

Ecco ora la dimostrazione di quanto appena visto. Se sei da mobile, il video pesa circa 1MB.

 

Altre Possibilità

In questa guida abbiamo capito il concetto e la procedura, ma solo per il font.

In realtà, possiamo riutilizzare questo metodo per impostare font predefiniti per altri elementi, come intestazioni e sottotitoli.

Possiamo anche cambiare altre impostazioni, come interlinea, stile degli elenchi, allineamento, dimensione del font, ecc.

Il gioco sta nel fare queste modifiche, ed applicare i passi che abbiamo visto poco fa.

In Conclusione

Ti ringrazio per aver letto l’articolo fino alla fine.

Se ti sono stato utile, fammelo sapere con un +1, o magari condividendo l’articolo dove preferisci.

Sono sicuro che i tuoi colleghi che come te usano Google Docs apprezzeranno 🙂
Per qualsiasi cosa, scrivimi un commento qui sotto.

Davide

Fondatore ed Autore at FortyZone
Diplomato nel 2015 in Informatica. Studio Informatica alla Sapienza di Roma. Ho diversi interessi e passioni, tra cui musica, cinema, sviluppo software e web, SEO e digital marketing. Ah, suono il basso.